Consulto su diagnosi e terapia spondiloartrite

Il dr. Roberto Gorla risponderà in questa sezione alle Vs. domande per chiarire dei vs. dubbi , VI PREGHIAMO DI NON RICHIEDERE DIAGNOSI O TERAPIE e di porre domande brevi, Le risposte non saranno giornaliere si chiede quindi un minimo di attesa, il dr. Gorla, nei limiti del suo tempo libero davvero scarso, risponderà appena possibile cercando di dissipare i vostri dubbi. (PER FACILITARE IL COMPITO AL REUM, LE DOMANDE ALLE QUALI E' STATA DATA RISPOSTA SARANNO BLOCCATE)
Bloccato
Rossana82+
Messaggi: 1
Iscritto il: 03/11/2021, 10:10

Consulto su diagnosi e terapia spondiloartrite

Messaggio da Rossana82+ »

Salve, sono una donna di 39 anni, ho dolori articolari da circa un anno: tendiniti ricorrenti, polso sinistro, ginocchio, caviglia e dolore gamba sinistra tipo sciatica, dolore osso sacro e bacino.
Dopo varie visite mediche, neurochirurgo, ortopedico, gnatologo ecc.
sono stata indirizzata dal reumatologo, il quale dopo visita ed analisi ha diagnosticato spondiloartrite sieronegativa ad interessamento periferico.

Ho familiarità per artrite reumatoide e psoriasi e ho ipertiroidismo autoimmune (effettuata Tiroidectomia nel 2017 per morbo di basedow).

Chiedo il presente consulto perchè volevo un Vostro parere sulla diagnosi e la terapia.

La diagnosi è stata principalmente clinica, le analisi sono tutte negative ad eccezione di questi valori: ferro 195, colesterolo 229, LDL 125, HDL 92, vit D 20.7, C3 76.6, C4 15.5. Ho effettuati diverse altre analisi del sangue tutte negative, rx bacino, piedi, mani anch'esse negative, ecografia polso sinistro fatta su indicazione del fisioterapista in fase di tendinite acuta che ha rilevato: "tenosinovite con sottile quota fluida peritendinea del tratto radiocarpico".

Questa la terapia prescritta dal reumatologo:
Salazopyrin en 500 mg ua cpr dopo pranzo
Plaquenil 200 una cpr dopo cena
ZimaQ10 una cpr prima di colazione
Ligatender bustine una al giorno per 2 mesi
Nodolase bustine una al giorno per 2 mesi (sciogliere in acqua tiepida un pò per volta)
Nodigap 50000 un cps molle al mese dopo un pasto

Il plaquenil me l'ha prescritto subito alla prima visita, prima ancora che facessi gli esami, quindi lo prendo ormai da 45 giorni circa e la situazione è un pò migliorata.


Volevo un Vostro parere sull'iter diagnostico (è possibile una diagnosi alla luce degli esami effettuati?) e sulla terapia.

Resto in attesa Vs.
riscontro.

SALUTI
Avatar utente
lorichi
Amministratore
Messaggi: 11477
Iscritto il: 06/06/2009, 17:07
Località: ROMA

Re: Consulto su diagnosi e terapia spondiloartrite

Messaggio da lorichi »

CIAO ROSSANA, COME POTRAI VEDERE QUESTA SEZIONE E' FERMA DA MOLTO, IL MEDICO NON FREQUENTA ABITUALMENTE IL FORUM. IN OGNI CASO QUI POTRESTI TROVARE SOLO CONSIGLI, UN CONSULTO ON LINE NON E' PREVISTO. PUOI CONFRONTARTI CON GLI ALTRI UTENTI APRENDO UNA TUA PAGINA NEL LIBRO DEGLI OSPITI LI TROVERAI ALTRI MALATI E SCAMBIARE INFORMAZIONI ED ESPERIENZE.
Immagine

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
In ottemperanza alle Linee guida in tema di trattamento di dati personali per finalità di pubblicazione e diffusione nei siti web esclusivamente dedicati alla salute - 25 gennaio 2012
(Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2012)

AVVERTENZE DI RISCHIO:

• SI AVVERTONO gli utenti di valutare con la necessaria attenzione l'opportunità, nei propri interventi, di inserire, o meno, dati personali (compreso l'indirizzo e-mail), che possano rivelarne, anche indirettamente, l'identità (si pensi, ad esempio, al caso in cui in cui l'utente, nel testimoniare la propria esperienza o descrivere il proprio stato di salute, inserisca riferimenti a luoghi, persone, circostanze e contesti che consentano anche indirettamente di risalire alla sua identità);
• SI AVVERTONO gli utenti di valutare l'opportunità di pubblicare, o meno, foto o video che consentano di identificare o rendere identificabili persone e luoghi;
• SI AVVERTONO gli utente di prestare particolare attenzione alla possibilità di inserire, nei propri interventi (postati nei diversi spazi dedicati alla salute), dati che possano rivelare, anche indirettamente, l'identità di terzi, quali, ad esempio, altre persone accomunate all'autore del post dalla medesima patologia, esperienza umana o percorso medico;
• l'ambito di conoscibilità dei dati propri o altrui, immessi dall'utente nel proprio profilo personale, sono consultabili soltanto dagli iscritti al sito, tutto ciò che è scritto nei forums è invece consultabile da qualsiasi utente che acceda al sito stesso e tali dati pubblici sono reperibili mediante motore di ricerca interno
• i dati immessi dagli utenti nei forums sono indicizzabili e reperibili anche dai motori di ricerca generalisti (Google, Yahoo etc.);
• gli unici dati sensibili trattati sono gli indirizzi di posta elettronica indicati all'atto della propria iscrizione, gli amministratori del forum sono responsabili del loro trattamento viewtopic.php?f=103&t=291

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Nonnalory
Una cosa alla volta un giorno dopo l'altro
Sono nata cieca. A volte sono triste, ma poi penso ai ragazzi meno fortunati di me, quelli che mi prendono in giro. A loro è andata peggio. Sono nati senza cuore.
Cecilia Camellini (Campionessa olimpica alle paralimpiadi 2012)
A noi la malattia ci fa un baffo!
http://anoilamalattiacifaunbaffo.blogspot.com/


Tutto inizia nel 1975 con lombosciatalgia bilaterale e curata come tale, senza alcun risultato, per 12 anni. Nel 1987 diagnosi di Sacroileite alla quale nel 2007 si è aggiunta una Pancolite (infiammazione cronica dell'intestino), da metà dicembre 2007 diagnosi di spondiloartrite (ogni tanto cambia il nome della malattia, quello definitivo pare essere enteroartrite) farmaci: balzide per l'intestino, azatioprina, e, al bisogno, cortisone e indometacina per l'artrite. Ad aprile 2010 intervento di artroprotesi 4° dito mano dx.
Da novembre 2014 problemi di calo linfociti con conseguente sospensione di azatioprina. Da meta' marzo 2015 iniziato metotrexate che pero' ho dovuto sospendere dopo due mesi per sopraggiunti effetti collaterali. Nel 2015 diagnosi di gastrite cronica sempre causata dai problemi autoimmuni. Da novembre 2016 ripreso azatioprina e si e' aggiunta la psoriasi. A conti fatti la diagnosi attuale sembra essere artrite psorisiaca con infiammazione intestinale e gastrite tutto riconducibile ad autoimmunita'


Amicizia è la capacità di dare senza chiedere nulla.E' la spalla su cui piangere, è una mano che stringe la tua e ti consola.E' anche la capacità di ascoltare i silenzi, grazie per aver ascoltato i miei
Bloccato

Torna a “IL REUMATOLOGO RISPONDE”