DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

discutiamo tra noi dei temi che più ci interessano
Avatar utente
lorichi
Amministratore
Messaggi: 11313
Iscritto il: 06/06/2009, 17:07
Località: ROMA

DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da lorichi » 05/04/2020, 9:03

ECCO QUA, A ME PIACE SCRIVERE E ANCHE SE ORMAI QUI SIAMO QUANTO LE DITA DI UNA MANO POSSIAMO COMUNQUE CONFRONTARCI.
IO E MIO MARITO SIAMO IN CASA E USCIAMO SOLO PER LA SPESA SETTIMANALE. LUI TUTTE LE MATTINE VA A PRENDERE IL GIORNALE E, AVENDO LA FORTUNA DI AVERE IL PARCO A 50 MT DA CASA FA IL GIRO LUNGO E PASSA IN MEZZO AL VERDE. IO NON SENSO IL BISOGNO DI USCIRE, STO BENE IN CASA MA ....SI MANGIA TROPPO.
LA PREOCCUPAZIONE GRANDE E' PER MIO FIGLIO CHE SI E' TRASFERITO A MILANO DA UN ANNO E MEZZO. I BIMBI SONO PICCOLI MA, PER FORTUNA, BRAVISSIMI. QUANDO MAMMA E PAPA' LAVORANO LORO ADDIRITTURA ABBASSANO LA VOCE : Love :
IN LOMBARDIA SARA' ANCORA LUNGA LA RECLUSIONE, DICONO CHE SARA' L'ULTIMA REGIONE A "RIAPRIRE"....... PER ORA DOBBIAMO RESISTERE ANCHE SE DICONO CHE DOPO PASQUA QUALCOSA SI MUOVERA' IO CI CREDO POCO. L'INDUSTRIA PERO' DEVE RIPARTIRE IN UN MODO O NELL'ALTRO.
ANCHE IO NON SONO TRANQUILLA QUANDO DICONO "ANDRA' TUTTO BENE" MA E' UNA COSA ALLA QUALE BISOGNA ASSOLUTAMENTE CREDERE.
VI ABBRACCIO E VI AUGURO BUONA GIORNATA.
Immagine

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
In ottemperanza alle Linee guida in tema di trattamento di dati personali per finalità di pubblicazione e diffusione nei siti web esclusivamente dedicati alla salute - 25 gennaio 2012
(Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2012)

AVVERTENZE DI RISCHIO:

• SI AVVERTONO gli utenti di valutare con la necessaria attenzione l'opportunità, nei propri interventi, di inserire, o meno, dati personali (compreso l'indirizzo e-mail), che possano rivelarne, anche indirettamente, l'identità (si pensi, ad esempio, al caso in cui in cui l'utente, nel testimoniare la propria esperienza o descrivere il proprio stato di salute, inserisca riferimenti a luoghi, persone, circostanze e contesti che consentano anche indirettamente di risalire alla sua identità);
• SI AVVERTONO gli utenti di valutare l'opportunità di pubblicare, o meno, foto o video che consentano di identificare o rendere identificabili persone e luoghi;
• SI AVVERTONO gli utente di prestare particolare attenzione alla possibilità di inserire, nei propri interventi (postati nei diversi spazi dedicati alla salute), dati che possano rivelare, anche indirettamente, l'identità di terzi, quali, ad esempio, altre persone accomunate all'autore del post dalla medesima patologia, esperienza umana o percorso medico;
• l'ambito di conoscibilità dei dati propri o altrui, immessi dall'utente nel proprio profilo personale, sono consultabili soltanto dagli iscritti al sito, tutto ciò che è scritto nei forums è invece consultabile da qualsiasi utente che acceda al sito stesso e tali dati pubblici sono reperibili mediante motore di ricerca interno
• i dati immessi dagli utenti nei forums sono indicizzabili e reperibili anche dai motori di ricerca generalisti (Google, Yahoo etc.);
• gli unici dati sensibili trattati sono gli indirizzi di posta elettronica indicati all'atto della propria iscrizione, gli amministratori del forum sono responsabili del loro trattamento viewtopic.php?f=103&t=291

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Nonnalory
Una cosa alla volta un giorno dopo l'altro
Sono nata cieca. A volte sono triste, ma poi penso ai ragazzi meno fortunati di me, quelli che mi prendono in giro. A loro è andata peggio. Sono nati senza cuore.
Cecilia Camellini (Campionessa olimpica alle paralimpiadi 2012)
A noi la malattia ci fa un baffo!
http://anoilamalattiacifaunbaffo.blogspot.com/


Tutto inizia nel 1975 con lombosciatalgia bilaterale e curata come tale, senza alcun risultato, per 12 anni. Nel 1987 diagnosi di Sacroileite alla quale nel 2007 si è aggiunta una Pancolite (infiammazione cronica dell'intestino), da metà dicembre 2007 diagnosi di spondiloartrite (ogni tanto cambia il nome della malattia, quello definitivo pare essere enteroartrite) farmaci: balzide per l'intestino, azatioprina, e, al bisogno, cortisone e indometacina per l'artrite. Ad aprile 2010 intervento di artroprotesi 4° dito mano dx.
Da novembre 2014 problemi di calo linfociti con conseguente sospensione di azatioprina. Da meta' marzo 2015 iniziato metotrexate che pero' ho dovuto sospendere dopo due mesi per sopraggiunti effetti collaterali. Nel 2015 diagnosi di gastrite cronica sempre causata dai problemi autoimmuni. Da novembre 2016 ripreso azatioprina e si e' aggiunta la psoriasi. A conti fatti la diagnosi attuale sembra essere artrite psorisiaca con infiammazione intestinale e gastrite tutto riconducibile ad autoimmunita'


Amicizia è la capacità di dare senza chiedere nulla.E' la spalla su cui piangere, è una mano che stringe la tua e ti consola.E' anche la capacità di ascoltare i silenzi, grazie per aver ascoltato i miei

Avatar utente
piccola
Messaggi: 617
Iscritto il: 28/01/2011, 17:25
Località: Bergamo

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da piccola » 06/04/2020, 10:54

Buongiorno Lori, ottima idea aver aperto questa discussione, è bello tornare a confrontarsi tra di noi.
Il mio bisogno di uscire è altalenante, come tutte le emozioni che provo in questo periodo.
La lontananza da casa inizia a farsi sentire, così come la convivenza forzata con il mio fidanzato. Sono convinta che con qualsiasi altra persona avrei sofferto la quarantena molto di più, però anche iniziare di fatto una convivenza in questo modo non è semplice... Ho iniziato a stare qui quasi fissa da febbraio, però a pranzo ero sempre a casa mia, i miei vestiti e tante altre cose erano a casa mia, quindi era ancora una cosa soft... Ora siamo catapultati in una realtà diversa e mi sarebbe piaciuto godermi l'inizio della convivenza con serenità. Purtroppo però non abbiamo scelta, quindi tocca rimboccarsi le maniche e farsi forza! La cosa più importante in questo momento è la salute e finché abbiamo quella direi che non ci possiamo lamentare troppo. Io poi sono sempre occupata con l'università e le incombenze di casa a cui non ero abituata quindi non mi annoio di certo. Spero di sentirvi presto!
Ti aspetterò sempre, anche quando sarà assurdo sperare... (tratto dal libro più bello che mi abbiano mai fatto leggere a scuola... ormai è diventato il mio motto)

Artrite Reumatoide/Connettivite Indifferenziata diagnostica a Settembre 2006.
Attualmente in cura con: deltacortene, plaquenil, dibase, celebrex e humira.

Avatar utente
mammona
Messaggi: 3875
Iscritto il: 29/09/2009, 16:06
Località: liguria appena a ponente

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da mammona » 06/04/2020, 11:57

Eccomiii! ci sono anche io!
Lory..posso immaginare benissimo la tua preoccupazione, è come la mia per mia figlia a Londra, anche se senza piccoli per casa,e in un certo senso è meglio, anche se come sai mi sarebbe piaciuto diventare nonna. ma oramai penso che il mio sia puro egoismo! va bene così!
io sono sempre stata volentieri in casa...ora però sta diventando un po pesante...c'è il sole da giorni, primaera! ma la mia paura mi impedisce di disubbedire, per fortuna! Vado in un piccolo supermercato una volta ogni 10 giorni circa, mi faccio portare l acqua...e ieri ho scoperto una fantastica gelateria che fa le consegne a casa!! : Lol : quindi immaginate un po'....la mia consolazione preferita, il gelato!
nn è certo come quando andavo con Gloria al ns. posto del cuore, al tavolino, a gustare gelati e a parlare...ma ci accontentiamo, anzi siamo fortunate!!!

Noemi...capisco quanto possa essere complicato iniziare una convivenza così! hai ragione! diciamo che vi mettete subito alla prova....perchè anche lui dopo un turno tornerà a casa stanco e preoccupato immagino...e trova te altrettanto stanca e preoccupata, e non potete uscire per smorzare, alleggerire la situazione, al cinema, in un locale, una passeggiata.
già all'inizio le convivenze, anche se piene di amore e attrazione, non sono semplici...ma così lo è senz'altro di più! focalizzatevi sul fatto che finirà...e che piano piano potremo di nuovo uscire almeno un po'...tu andare fino a casa dei tuoi genitori, e con lui a fare un giro...
alla fine è come dici tu, siamo fortunati...per ora fortunatissimi!!
ti abbraccio forte
[color=#408040]2010-mia figlia ha ora 15 anni ed ha l'a.i.g. diagnosticata a 12 anni dopo più di un anno di disturbi. Piccole erosioni ad una mano dove è stata operata inutilmente scambiando un nodulo reumatico per un ganglio, gonfiore ginocchia e polsi, con conseguenti infiltrazioni di cortisone e altro . Ora in cura con MTX 20 ml ogni 21 gg. + lederfolin 7,5 dopo 24- h. sospeso antinfiammatorio dopo un anno. ora sembrerebbe in remissione....devo credere che sarà per sempre!!!!
da fine marzo 2011 Reumaflex (mtx) da 15 ml ogni 21 gg.....in attesa di provare a sospenderlo!! (+ Lederfolin 7,5)
8 maggio 2012 ancora in remissione. controllo occhi per sospette celluline in un occhio. se ok si prova a sospendere il mtx! sarebbe ora! almeno per un po'.....ma tanta tanta paura che la nemica se ne accorga e diventi di nuovo aggressiva! vedremo! io sono peggio di lei!
31/05/12 visita oculistica: tutto ok, nessuna uveite!! e allora....SI SOSPENDONO LE CURE!!!!! REMISSIONEEE!!!!!

(spero di non dover mai più aggiornare questa lista!!) ....POVERA ILLUSA!!
[color=#FF0000]dic. 2012: inizio riacutizzazione ad un'anca, poi ginocchio.[/color]
TERAPIA completa da febbraio 2013: deltac 7,5 mg - reumaflex 15 mg alla settimana + Lederfolin 7,5 il gg. dopo - Plaquenil 200 x 2 v. al giorno. (noi abbiamo aggiunto antinfiamm. fitoterapico+drenante fegato omeop)
estate 2013: Humira - sospeso dopo qualche mese per effetti collaterali, soprattutto mancanza memoria e conentrazione, ma anche iperattività un giorno e stanchezza esagerata dopo. mantenuto reumaflex.
gennaio 2013: morbillo. sospeso Reumaflex-
remissione spontanea fino ad oggi, 04/11/2014: male mano e mascella sx.

Avatar utente
piccola
Messaggi: 617
Iscritto il: 28/01/2011, 17:25
Località: Bergamo

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da piccola » 06/04/2020, 12:11

Che bello sono quasi emozionata nel tornare a scrivere qui! Sono sensazioni positive e tutti sappiamo quanto ne abbiamo bisogno in questo momento...
Immagino quanto sia stressante anche per voi avere i figli lontani... Certo nemmeno io posso vedere i miei genitori, però alla fine sono 15 km, a mali estremi in un quarto d'ora sono da loro e questo mi conforta anche se secondo la legge attualmente non ci possiamo muovere...
Silvana il gelato è sempre un ottimo amico, non sarà quello del tavolino con Gloria ma meglio di niente! : Chessygrin :
Noi cerchiamo di uscire a fare la spesa una sola volta a settimana, all'inizio è stato più difficile perché non avevamo l'abitudine a farla, tante cose magari ce le davano i nostri genitori o le compravano loro... Adesso siamo abbastanza rodati e riusciamo a comprare quel che serve per almeno una settimana... So che possono sembrare banalità ma all'inizio, almeno per noi, non è stato scontato : RedFace :
Poi devo dire che il mio ragazzo è davvero speciale, torna dal lavoro ed è sempre sorridente, anche dopo 10 ore... Sono io quella con l'umore instabile, lui sta reggendo benissimo le preoccupazioni e non mi fa pesare nulla, io a volte piango, a volte mi arrabbio, o divento triste all'improvviso... Dice che lo faranno santo : Chessygrin :
Ti aspetterò sempre, anche quando sarà assurdo sperare... (tratto dal libro più bello che mi abbiano mai fatto leggere a scuola... ormai è diventato il mio motto)

Artrite Reumatoide/Connettivite Indifferenziata diagnostica a Settembre 2006.
Attualmente in cura con: deltacortene, plaquenil, dibase, celebrex e humira.

Avatar utente
lorichi
Amministratore
Messaggi: 11313
Iscritto il: 06/06/2009, 17:07
Località: ROMA

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da lorichi » 07/04/2020, 10:15

ANCHE A ME FA UN IMMENSO PIACERE SCRIVERE QUI, MI MANCA IL FORUM DEI BEI TEMPI. QUESTO E' PERO' UN MOMENTO DIFFICILE PER TUTTE E ANCHE PARLARE FRA NOI, ANCHE SE SIAMO POCHI, CI FA SICURAMENTE UN GRAN BENE. POI SIAMO COSI' DISTANTI PER ETA' CHE IL CONFRONTO, A MIO PARERE, E' ANCHE PIU' BELLO. NOEMI POTREI ESSERE TUA NONNA LO SAI? MIO FIGLIO HA 44 ANNI POTREBBE BENISSIMO ESSERE TUO PADRE, GIOVANE, MA POTREBBE. : Love : : Love : : Love :
IO NON HO I PROBLEMI DELLA CONVIVENZA QUOTIDIANA PERCHE' SIAMO A CASA INSIEME DA TANTO. IO SONO IN PENSIONE DA 14 ANNI E LUI DA 8 QUINDI SONO OTTO ANNI CHE SIAMO H24 INSIEME. NON E' FACILE NEANCHE PER NOI, ANZI, NON ABBIAMO NULLA DA SCOPRIRE E TANTE COSE CHE NON CI PIACCIONO DA ACCETTARE, LA VECCHIAIA, PERO', E' ANCHE QUESTO. VI POTREI RACCONTARE MILLE EPISODI PER FARVI SORRIDERE. VI RACCONTO SOLO QUELLO DI OGGI. MIO MARITO, GRAZIE AGLI "INSEGNAMENTI" DI SUA MADRE E' FISSATO CON I PAVIMENTI ESATTAMENTE COME I SUOI FRATELLI. SECONDO LUI IN CASA, PULITI I PAVIMENTI, NON C'E' ALTRO DA FARE. ABBIAMO UNA SIGNORA CHE VIENE PER LE PULIZIE MA IN QUESTO PERIODO DOBBIAMO FARE NOI E ALLORA LUI PARTE, SCOPA IN MANO, E SPAZZA. E' INUTILE CONTINUARE A DIRGLI CHE LE PULIZIE SI INIZIANO DALL'ALTRO. IERI PULIVO I BAGNI E LUI OBIETTAVA CHE GLI AVEVO GIA' PULITI : Chessygrin : : Chessygrin : (NON LO STESSO GIORNO OVVIAMENTE). DUE GIORNI FA HA PASSATO IL PANNO PER LA POLVERE IN TUTTI CASA. ABBIAMO PARQUET ANCHE IN CUCINA E NESSUNO CHE SPORCA QUINDI IL PANNO PER LA POLVERE VA BENISSIMO POI, NON SO VOI, MA NOI NON LAVIAMO IL PAVIMENTO TUTTI I GIORNI. DICEVO CHE DUE GIORNI FA HA PASSATO IL PANNO E STAMATTINA ARRIVA CON LA LAVAPAVIMENTI.....GLI DICO CHE DOVREBBE PASSARE DI NUOVO IL PANNO PER LA POLVERE PRIMA DI LAVARE E LUI "NON CE LA FACCIO A SPAZZARE E LAVARE NELLO STESSO GIORNO" : Chessygrin : : Chessygrin : : Chessygrin : : Chessygrin : : Chessygrin : ONESTAMENTE I PAVIMENTI SONO PULITI MA NON SI PUO' LAVARE SENZA TOGLIERE LA POLVERE MA A LUI NON ENTRA IN TESTA. LO LASCIO FARE PERCHE' SENNO DOVREMMO DISCUTERE IN CONTINUAZIONE. DEL RESTO HA 73 ANNI E IO NON SONO IN GRADO DI PULIRE UNA CASA INTERA.
NOEMI SE QUESTO TI PUO' AIUTARE FANNE TESORO : Chessygrin : : Chessygrin : : Chessygrin : : Chessygrin :
COMUNQUE OVVIO CHE IN UNA CONVIVENZA I PROBLEMI NON SONO PULIRE I PAVIMENTI, POSSONO DIVENTARLO NEL TEMPO PERO'.
MI PARE CHE TU ED IL TUO RAGAZZO STIATE FACENDO UN OTTIMO RODAGGIO.
SILVANA ANCHE A ME MANCA LA LIBERTA' DI USCIRE CHE POI, NEL MIO CASO, SI LIMITEREBBE ALLA PASSEGGIATA NEL PARCO CHE, PER FORTUNA HO A 50 MT DA CASA E ANDARE A PRANZO FUORI MA CI RIFAREMO. QUELLO CHE MI MANCA PIU' DI TUTTO E' NON ESSERE POTUTA ANDARE A MILANO. MIA NUORA MI MANDA IN CONTINUAZIONE VIDEO E FOTO DEI BIMBI E CI PARLIAMO ANCHE IN VIDEOCHIAMATA MA NON E' LA STESSA COSA. A NATALE SONO STATI QUI DUE SETTIMANE E SARA, ALL'ORA DI PRANZO, VENIVA E MI CHIEDEVA "NONNA TI POSSO AIUTARE" ? MI MANCA DA MORIRE, COME MI MANCA LEONARDO CHE, QUANDO STANNO QUI, DORME CON ME. LA "FORMAZIONE NOTTURNA " E' QUESTA: SARA DORME CON IL NONNO IN SALOTTO (HA UN AMORE VISCERALE PER LUI), LEONARDO DORME CON ME E I RAGAZZI NELL'ALTRA STANZA DA SOLI. LA MATTINA LA CASA E' UN CAMPO DI BATTAGLIA CON GIOCATTOLI OVUNQUE E LETTI PER ARIA, PASSI PER LE CAMERE, MA IL LETTO IN SALOTTO FA UN DISORDINE INCREDIBILE MA I BIMBI CI FANNO LA LOTTA, SI NASCONDONO.....RIUSCIAMO A RIFARE IL LETTO E FARLO TORNARE DIVANO MOLTO TARDI : Love :
BEH COME DIARIO OGGI PUO' BASTARE CHE DITE?
Immagine

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
In ottemperanza alle Linee guida in tema di trattamento di dati personali per finalità di pubblicazione e diffusione nei siti web esclusivamente dedicati alla salute - 25 gennaio 2012
(Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2012)

AVVERTENZE DI RISCHIO:

• SI AVVERTONO gli utenti di valutare con la necessaria attenzione l'opportunità, nei propri interventi, di inserire, o meno, dati personali (compreso l'indirizzo e-mail), che possano rivelarne, anche indirettamente, l'identità (si pensi, ad esempio, al caso in cui in cui l'utente, nel testimoniare la propria esperienza o descrivere il proprio stato di salute, inserisca riferimenti a luoghi, persone, circostanze e contesti che consentano anche indirettamente di risalire alla sua identità);
• SI AVVERTONO gli utenti di valutare l'opportunità di pubblicare, o meno, foto o video che consentano di identificare o rendere identificabili persone e luoghi;
• SI AVVERTONO gli utente di prestare particolare attenzione alla possibilità di inserire, nei propri interventi (postati nei diversi spazi dedicati alla salute), dati che possano rivelare, anche indirettamente, l'identità di terzi, quali, ad esempio, altre persone accomunate all'autore del post dalla medesima patologia, esperienza umana o percorso medico;
• l'ambito di conoscibilità dei dati propri o altrui, immessi dall'utente nel proprio profilo personale, sono consultabili soltanto dagli iscritti al sito, tutto ciò che è scritto nei forums è invece consultabile da qualsiasi utente che acceda al sito stesso e tali dati pubblici sono reperibili mediante motore di ricerca interno
• i dati immessi dagli utenti nei forums sono indicizzabili e reperibili anche dai motori di ricerca generalisti (Google, Yahoo etc.);
• gli unici dati sensibili trattati sono gli indirizzi di posta elettronica indicati all'atto della propria iscrizione, gli amministratori del forum sono responsabili del loro trattamento viewtopic.php?f=103&t=291

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Nonnalory
Una cosa alla volta un giorno dopo l'altro
Sono nata cieca. A volte sono triste, ma poi penso ai ragazzi meno fortunati di me, quelli che mi prendono in giro. A loro è andata peggio. Sono nati senza cuore.
Cecilia Camellini (Campionessa olimpica alle paralimpiadi 2012)
A noi la malattia ci fa un baffo!
http://anoilamalattiacifaunbaffo.blogspot.com/


Tutto inizia nel 1975 con lombosciatalgia bilaterale e curata come tale, senza alcun risultato, per 12 anni. Nel 1987 diagnosi di Sacroileite alla quale nel 2007 si è aggiunta una Pancolite (infiammazione cronica dell'intestino), da metà dicembre 2007 diagnosi di spondiloartrite (ogni tanto cambia il nome della malattia, quello definitivo pare essere enteroartrite) farmaci: balzide per l'intestino, azatioprina, e, al bisogno, cortisone e indometacina per l'artrite. Ad aprile 2010 intervento di artroprotesi 4° dito mano dx.
Da novembre 2014 problemi di calo linfociti con conseguente sospensione di azatioprina. Da meta' marzo 2015 iniziato metotrexate che pero' ho dovuto sospendere dopo due mesi per sopraggiunti effetti collaterali. Nel 2015 diagnosi di gastrite cronica sempre causata dai problemi autoimmuni. Da novembre 2016 ripreso azatioprina e si e' aggiunta la psoriasi. A conti fatti la diagnosi attuale sembra essere artrite psorisiaca con infiammazione intestinale e gastrite tutto riconducibile ad autoimmunita'


Amicizia è la capacità di dare senza chiedere nulla.E' la spalla su cui piangere, è una mano che stringe la tua e ti consola.E' anche la capacità di ascoltare i silenzi, grazie per aver ascoltato i miei

Avatar utente
piccola
Messaggi: 617
Iscritto il: 28/01/2011, 17:25
Località: Bergamo

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da piccola » 07/04/2020, 11:28

LORI CHE SPETTACOLO I TUOI RACCONTI! Mi ha fatto sorridere sia il lavaggio dei pavimenti con tuo marito che le dolcezze e i giochi con tuo figlio e i nipotini... Mi sembrate una bellissima famiglia e sono sicura sia così : Love :
Io e il mio ragazzo non siamo così disciplinati nelle pulizie di casa : Chessygrin : certo, non aspettiamo che la casa faccia schifo prima di pulirla, ma se penso a mia mamma che pulisce praticamente tutti i giorni tutto daccapo penso che le verrebbe da piangere a vedere cosa combina sua figlia : Chessygrin : a mia discolpa posso dire che le ho sempre detto che non sarei mai stata maniacale come lei : Chessygrin :
Alla fine si, io e il mio ragazzo ci stiamo rodando per bene, alla fine sono solo sei mesi che conosciamo e "solo" gli ultimi due mesi abbiamo vissuto insieme, quindi pian piano saltano fuori cose che magari non ci piacciono l'uno dell'altro ma stiamo imparando ad accettarci a vicenda... Di sicuro sulle cose importanti siamo d'accordo ed entrambi vogliamo costruire un futuro e una famiglia insieme... Poi anche le nostre famiglie sono molto simili ed entrambi ci siamo sentiti accolti, cosa molto importante secondo me...
Forse ora è meglio che torni a studiare, che poi tra non molto c'è il pranzo da preparare e io non avrò combinato nulla 8) a presto
Ti aspetterò sempre, anche quando sarà assurdo sperare... (tratto dal libro più bello che mi abbiano mai fatto leggere a scuola... ormai è diventato il mio motto)

Artrite Reumatoide/Connettivite Indifferenziata diagnostica a Settembre 2006.
Attualmente in cura con: deltacortene, plaquenil, dibase, celebrex e humira.

SilviaBO
Messaggi: 44
Iscritto il: 29/07/2010, 10:17

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da SilviaBO » 07/04/2020, 11:55

Sì, è una buona idea aver aperto questo post, così posso dar sfogo alla mia logorrea : Chessygrin :
Quando non lavoro passo le mie giornate in casa coi miei genitori e in certi momenti mi fanno imbestialire e rischio di esplodere, poi mi trattengo perché mi rendo conto che stare in casa tutto il giorno è pesante anche per loro (gente cresciuta in campagna, inadatta a stare in un appartamentino con solo un terrazzino striminzito buio, e mio padre dovrebbe anche camminare molto per evitare problemi di salute...). Oggi e domani lavoro, ma nei prossimi giorni vi racconterò qualcosa di più.

Avatar utente
lorichi
Amministratore
Messaggi: 11313
Iscritto il: 06/06/2009, 17:07
Località: ROMA

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da lorichi » 11/04/2020, 11:50

NON E' PROPRIO ATTINENTE AL VIRUS MA IN QUESTO PERIODO TROVATEMI UNA COSA CHE NON LO SIA.....CHE CUCINATE A PASQUA? VEDO CHE MOLTE PERSONE SI SONO MESSE A FARE IL PANE IN CASA, INFATTI AL SUPERMERCATO NON SI TROVA PIU' IL LIEVITO!
IO UNA COSA PENSO CHE L'ABBIAMO IMPARATA DAL VIRUS: FARE LE FILE! NON SO DA VOI MA DA ME E' UN DELIRIO. STAMATTINA DAVANTI AL FORNO DOVE, APPUNTO, PRENDO IL PANE (IO NON LO SO FARE) E AVEVO ORDINATO ANCHE LA PASTIERA......25 PERSONE IN FILE ALLE 8,30...............
Immagine

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
In ottemperanza alle Linee guida in tema di trattamento di dati personali per finalità di pubblicazione e diffusione nei siti web esclusivamente dedicati alla salute - 25 gennaio 2012
(Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2012)

AVVERTENZE DI RISCHIO:

• SI AVVERTONO gli utenti di valutare con la necessaria attenzione l'opportunità, nei propri interventi, di inserire, o meno, dati personali (compreso l'indirizzo e-mail), che possano rivelarne, anche indirettamente, l'identità (si pensi, ad esempio, al caso in cui in cui l'utente, nel testimoniare la propria esperienza o descrivere il proprio stato di salute, inserisca riferimenti a luoghi, persone, circostanze e contesti che consentano anche indirettamente di risalire alla sua identità);
• SI AVVERTONO gli utenti di valutare l'opportunità di pubblicare, o meno, foto o video che consentano di identificare o rendere identificabili persone e luoghi;
• SI AVVERTONO gli utente di prestare particolare attenzione alla possibilità di inserire, nei propri interventi (postati nei diversi spazi dedicati alla salute), dati che possano rivelare, anche indirettamente, l'identità di terzi, quali, ad esempio, altre persone accomunate all'autore del post dalla medesima patologia, esperienza umana o percorso medico;
• l'ambito di conoscibilità dei dati propri o altrui, immessi dall'utente nel proprio profilo personale, sono consultabili soltanto dagli iscritti al sito, tutto ciò che è scritto nei forums è invece consultabile da qualsiasi utente che acceda al sito stesso e tali dati pubblici sono reperibili mediante motore di ricerca interno
• i dati immessi dagli utenti nei forums sono indicizzabili e reperibili anche dai motori di ricerca generalisti (Google, Yahoo etc.);
• gli unici dati sensibili trattati sono gli indirizzi di posta elettronica indicati all'atto della propria iscrizione, gli amministratori del forum sono responsabili del loro trattamento viewtopic.php?f=103&t=291

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Nonnalory
Una cosa alla volta un giorno dopo l'altro
Sono nata cieca. A volte sono triste, ma poi penso ai ragazzi meno fortunati di me, quelli che mi prendono in giro. A loro è andata peggio. Sono nati senza cuore.
Cecilia Camellini (Campionessa olimpica alle paralimpiadi 2012)
A noi la malattia ci fa un baffo!
http://anoilamalattiacifaunbaffo.blogspot.com/


Tutto inizia nel 1975 con lombosciatalgia bilaterale e curata come tale, senza alcun risultato, per 12 anni. Nel 1987 diagnosi di Sacroileite alla quale nel 2007 si è aggiunta una Pancolite (infiammazione cronica dell'intestino), da metà dicembre 2007 diagnosi di spondiloartrite (ogni tanto cambia il nome della malattia, quello definitivo pare essere enteroartrite) farmaci: balzide per l'intestino, azatioprina, e, al bisogno, cortisone e indometacina per l'artrite. Ad aprile 2010 intervento di artroprotesi 4° dito mano dx.
Da novembre 2014 problemi di calo linfociti con conseguente sospensione di azatioprina. Da meta' marzo 2015 iniziato metotrexate che pero' ho dovuto sospendere dopo due mesi per sopraggiunti effetti collaterali. Nel 2015 diagnosi di gastrite cronica sempre causata dai problemi autoimmuni. Da novembre 2016 ripreso azatioprina e si e' aggiunta la psoriasi. A conti fatti la diagnosi attuale sembra essere artrite psorisiaca con infiammazione intestinale e gastrite tutto riconducibile ad autoimmunita'


Amicizia è la capacità di dare senza chiedere nulla.E' la spalla su cui piangere, è una mano che stringe la tua e ti consola.E' anche la capacità di ascoltare i silenzi, grazie per aver ascoltato i miei

SilviaBO
Messaggi: 44
Iscritto il: 29/07/2010, 10:17

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da SilviaBO » 11/04/2020, 15:23

Eccomi, buongiorno.
Trovo il titolo di questo post molto azzeccato, perché in questi giorni mi sono pentita di non aver tenuto un diario del virus fin dall'inizio. Credo sarebbe stato utile per rileggerlo tra qualche anno, ma anche solo tra qualche mese, per avere una testimonianza affidabile delle idee e delle sensazioni che si sono succedute e arrovellate nella mia mente in questo periodo. Infatti la rielaborazione dei ricordi col passare del tempo rischia di edulcorare certi pensieri magari sbagliati o anche semplicemente derivanti da un'informazione ancora scarsa, o di far dimenticare certe sensazioni anche forti. Può essere utile esaminare le proprie idee passate col senno di poi. Stesso discorso per le emozioni, per la rabbia, la tristezza, i momenti di sollievo o additittura allegria poco sensata. Trovo interessante e rassicurante vedere come la mia mente reagisce, a volte in modo sorprendente, nel bene e nel male, a eventi fuori dall'ordinario. Entrano in azione meccanismi inaspettati. Mi era già successo in altri momenti difficili (la diagnosi della SS, una malattia di mio padre, un periodo molto pesante al lavoro), ma ogni volta mi sorprendo di vedere scattare certi "sistemi di protezione", più o meno efficaci, che in un'altalena di pessimismo e ottimismo mi consentono tutto sommato di stare a galla. Averne un ricordo scritto mi sarebbe stato utile. E invece come al solito sono pigra e non ho scritto niente.
In questi giorni sono un po' più serena rispetto all'inizio del lockdown. Per me stare in casa è un'imposizione pesantissima. La primavera è la mia stagione preferita. Amo la natura che si risveglia, l'odore della terra, i primi fiori (ranuncoli, prugnoli, biancospini, frassini, rose canine, lillà), i loro colori, le loro forme, i loro odori, l'erba giovane e fresca, le gemme degli alberi, l'odore delle foglie, gli insetti primaverili (il buffo Meloe, le sputacchine, le prime farfalle, il risveglio delle api e delle formiche indaffarate dopo l'inverno), i canti degli uccelli, l'acqua di fiumi e torrenti, ancora gelida ma in cui mette allegria immergere i piedi... quest'anno non vivrò tutto questo. Un anno perso. Vorrei non averlo vissuto, vorrei fare fast forward e passare al 2021. (E per fortuna ho detto che adesso sono più serena, pensate un po' com'ero qualche settimana fa...!).
Ciò che mi fa più rabbia è che andare in giro da sola per prati e boschi non metterebbe a rischio né me né gli altri, per questo la vivo come un'imposizione ingiusta e pressapochista, che fa più danni che altro. Capisco che chiudere i parchi e non far camminare la gente oltre 200 m da casa serva per evitare che i soliti imprudenti ne approfittino andandosi ad ammassare tutti in due prati, ma allora va ben chiarito lo scopo della norma, vanno puniti i comportamenti pericolosi e non quelli innocui. All'inizio dell'emergenza poteva aver senso non andare troppo per il sottile, ma adesso è essenziale che tutti capiscano che cosa è pericoloso e che cosa no, che fare attività all'aperto da soli o coi conviventi è sicuro ma ammassarsi con alta gente no, altrimenti quando il lockdown finirà saranno grossi guai per tutti. Mi pari manchi l'informazione corretta (guardate anche che confusione stanno facendo con le mascherine!).
Ok, fine della polemica. Che cosa cucino? Nulla. Io e la cucina siamo due mondi separati. In casa ho sempre preferito le attività "da uomo". Chiedetemi di riparare lo sciacquone, pulire il filtro della lavatrice, smontare lo scarico del lavandino, imbiancare, aggiustare le ante dei mobili... va bene anche sbrinare il frigo, dare lo straccio, fare il bucato. Al limite, se proprio non se ne può fare a meno, posso anche stirare. Cucinare no. Piuttosto, mangio gli ingredienti grezzi.
Buona Pasqua in salute e serenità a tutti!

Avatar utente
lorichi
Amministratore
Messaggi: 11313
Iscritto il: 06/06/2009, 17:07
Località: ROMA

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da lorichi » 12/04/2020, 11:44

EHEHE, MI HA FATTO SORRIDERE LA CHIUSURA DEL TUO MESSAGGIO. TUTTO FUORCHE' CUCINARE, MA ALLA FINE OGGI CHE MANGI?
IO TENGO MOLTO ALLE TRADIZIONI E CREDO NE L POTERE DEL CIBO. NEI MOMENTI CRITICI MI IMPEGNO IN CUCINA. 20 ANNI FA MIO FIGLIO HA AVUTO UN BRUTTO INCIDENTE, UNA MACCHINA LO HA INVESTITO ED HA RISCHIATO LA VITA. IO E MIO MARITO ABBIAMO PASSATO 40 GG IN OSPEDALE...E' SUCCESSO IL GIORNO CHE SIAMO PARTITI PER LA MONTAGNA PER CUI RIPARTITI IN FRETTA HO PASSATO LE PRIME 48 ORE A CORRERE E RINCORRERE...POI MI SONO IMPOSTA DI "TORNARE ALLA NORMALITA'" PER QUANTO POSSIBILE; PER CUI LA SERA ANCHE ALLE 10-11 DOPO UNA GIORNATA IN OSPEDALE MI IMPONEVO DI CUCINARE, POCO, MA CUCINATO NON UN PANINO. APPARECCHIAVO LA TAVOLA APRIVO UN VINO E MANGIAVAMO, MAGARI SOLO UN PIATTO DI PASTA MA SEDUTI E CON UN PO DI CALMA. ORA STO FACENDO LA STESSA COSA, OGGI CHE E' PASQUA HO PREPARATO IL PRANZO TRADIZIONALE, NON MANCA NULLA E SICCOME SIAMO IN DUE AVREMO DA MANGIARE PER GIORNI!!! :) :)
A PROPOSITO DELLE RESTRIZIONI, TI CAPISCO, IO ABITO CIRCONDATA DA BEN TRE PARCHI MA SONO D'ACCORDO SUI DIVIETI PERCHE', ORMAI E' DIMOSTRATO, SIAMO INDISCIPLINATI, PENSIAMO CHE LE REGOLE VALGANO PER ALTRI E NON PER NOI. IERI IN TRE GRANDI STRADE INTORNO A ROMA SI SONO FORMATI KM DI CODA DI IMBECILLI, BISOGNA DIRLO, CHE NONOSTANTE TUTTO SONO PARTITI. E' VERO CHE TU, IO E ALTRI MILIONI DI PERSONE SIAMO RESPONSABILI E SE ANDIAMO A PASSEGGIARE NEL BOSCO NON DIAMO FASTIDIO MA SE DOVESSERO FARE UN DECRETO CHE DICE "SI PUO' PASSEGGIARE NEL BOSCO A PATTO DI RISPETTARE LE DISTANTE" STAREMMO TUTTI NEL BOSCO PENSANDO CHE LE DISTANTE LE DEVONO RISPETTARE GLI ALTRI, AFFOLLANDO IL BOSCO E CREANDO ASSEMBRAMENTO. E' INUTILE NON SIAMO ABBASTANZA EDUCATI E DISCIPLINATI.
MI AUGURI E AUGURO A TUTTI CHE PASSI ANCHE QUESTO PERIODO E SI POSSA TORNARE NON ALLA NORMALITA', PERCHE' NON CREDO CHE TORNEREMO ALLA VITA DI PRIMA, MA AD UNA CONDIZIONE CHE CI PERMETTA DI LAVORARE E DI AVERE UNA VITA SOCIALE. : Love :
P.S. L'UNICA COSA CHE VOGLIO E' VEDERE I MIEI NIPOTI : Love : : Love :
Immagine

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
In ottemperanza alle Linee guida in tema di trattamento di dati personali per finalità di pubblicazione e diffusione nei siti web esclusivamente dedicati alla salute - 25 gennaio 2012
(Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2012)

AVVERTENZE DI RISCHIO:

• SI AVVERTONO gli utenti di valutare con la necessaria attenzione l'opportunità, nei propri interventi, di inserire, o meno, dati personali (compreso l'indirizzo e-mail), che possano rivelarne, anche indirettamente, l'identità (si pensi, ad esempio, al caso in cui in cui l'utente, nel testimoniare la propria esperienza o descrivere il proprio stato di salute, inserisca riferimenti a luoghi, persone, circostanze e contesti che consentano anche indirettamente di risalire alla sua identità);
• SI AVVERTONO gli utenti di valutare l'opportunità di pubblicare, o meno, foto o video che consentano di identificare o rendere identificabili persone e luoghi;
• SI AVVERTONO gli utente di prestare particolare attenzione alla possibilità di inserire, nei propri interventi (postati nei diversi spazi dedicati alla salute), dati che possano rivelare, anche indirettamente, l'identità di terzi, quali, ad esempio, altre persone accomunate all'autore del post dalla medesima patologia, esperienza umana o percorso medico;
• l'ambito di conoscibilità dei dati propri o altrui, immessi dall'utente nel proprio profilo personale, sono consultabili soltanto dagli iscritti al sito, tutto ciò che è scritto nei forums è invece consultabile da qualsiasi utente che acceda al sito stesso e tali dati pubblici sono reperibili mediante motore di ricerca interno
• i dati immessi dagli utenti nei forums sono indicizzabili e reperibili anche dai motori di ricerca generalisti (Google, Yahoo etc.);
• gli unici dati sensibili trattati sono gli indirizzi di posta elettronica indicati all'atto della propria iscrizione, gli amministratori del forum sono responsabili del loro trattamento viewtopic.php?f=103&t=291

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Nonnalory
Una cosa alla volta un giorno dopo l'altro
Sono nata cieca. A volte sono triste, ma poi penso ai ragazzi meno fortunati di me, quelli che mi prendono in giro. A loro è andata peggio. Sono nati senza cuore.
Cecilia Camellini (Campionessa olimpica alle paralimpiadi 2012)
A noi la malattia ci fa un baffo!
http://anoilamalattiacifaunbaffo.blogspot.com/


Tutto inizia nel 1975 con lombosciatalgia bilaterale e curata come tale, senza alcun risultato, per 12 anni. Nel 1987 diagnosi di Sacroileite alla quale nel 2007 si è aggiunta una Pancolite (infiammazione cronica dell'intestino), da metà dicembre 2007 diagnosi di spondiloartrite (ogni tanto cambia il nome della malattia, quello definitivo pare essere enteroartrite) farmaci: balzide per l'intestino, azatioprina, e, al bisogno, cortisone e indometacina per l'artrite. Ad aprile 2010 intervento di artroprotesi 4° dito mano dx.
Da novembre 2014 problemi di calo linfociti con conseguente sospensione di azatioprina. Da meta' marzo 2015 iniziato metotrexate che pero' ho dovuto sospendere dopo due mesi per sopraggiunti effetti collaterali. Nel 2015 diagnosi di gastrite cronica sempre causata dai problemi autoimmuni. Da novembre 2016 ripreso azatioprina e si e' aggiunta la psoriasi. A conti fatti la diagnosi attuale sembra essere artrite psorisiaca con infiammazione intestinale e gastrite tutto riconducibile ad autoimmunita'


Amicizia è la capacità di dare senza chiedere nulla.E' la spalla su cui piangere, è una mano che stringe la tua e ti consola.E' anche la capacità di ascoltare i silenzi, grazie per aver ascoltato i miei

SilviaBO
Messaggi: 44
Iscritto il: 29/07/2010, 10:17

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da SilviaBO » 12/04/2020, 11:58

Cucina mia madre e, quando andavo dal mio moroso (ormai mi sembra passato un secolo), cucinava lui 😁.
No no, io e la cucina siamo incompatibili. Una volta ho provato a fare delle frittelle, ho mandato in ebollizione l'olio e si è creata una nube tossica che non si dissipava più... non so per quante ore ho tenuto la finestra spalancata, e ho dovuto lavare tutte le superfici della cucina e del tinello, mobili ed elettrodomestici compresi, perché era tutto ricoperto d'unto. Altroché Covid, se mi metto a cucinare io rischio di far estinguere l'umanità!
Buon pranzo pasquale! Qui lasagne e budino.

Avatar utente
piccola
Messaggi: 617
Iscritto il: 28/01/2011, 17:25
Località: Bergamo

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da piccola » 12/04/2020, 15:13

Buongiorno amiche! Io sto imparando a cucinare adesso che vivo da sola, prima mi trovavo magicamente tutto fatto da mamma e papà : Chessygrin : io facevo solo i dolci! Devo dire che però cucinare mi piace abbastanza e me la cavo... Certo non mi sono ancora messa a fare piatti chissà quanto elaborati però tutto quello che ho fatto fino ad ora è venuto bene : Thumbup : per oggi a pranzo niente di speciale perché il mio fidanzato alle 14 iniziava a lavorare, però per la prima volta abbiamo mangiato all'aperto sul balcone quindi sono stata molto felice! Stasera gnocco fritto con affettati e formaggi e magari un po' di vino 8)
Questi giorni di sole da una parte mi rallegrano, dall'altra soffro tantissimo per non poter uscire (come tutti) e banalmente anche non poter indossare il chiodo, un vestitino corto e gli anfibi con le gambe nude... Nemmeno posso metterli in casa perché li ho proprio lasciati a casa dei miei genitori. Quando sono venuta qui era pieno inverno e mi sono portata tute e maglioni, tra un po' morirò di caldo temo. Spero che presto si possa uscire un pochino, ma sono dell'idea che sia meglio aspettare ancora un bel po' perché sicuramente appena ci daranno un dito ci prenderemo il braccio intero. Non ho molta fiducia nel comportamento collettivo, spero di sbagliarmi e dovermi ricredere.
Buona pasqua : Love :
Ti aspetterò sempre, anche quando sarà assurdo sperare... (tratto dal libro più bello che mi abbiano mai fatto leggere a scuola... ormai è diventato il mio motto)

Artrite Reumatoide/Connettivite Indifferenziata diagnostica a Settembre 2006.
Attualmente in cura con: deltacortene, plaquenil, dibase, celebrex e humira.

SilviaBO
Messaggi: 44
Iscritto il: 29/07/2010, 10:17

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da SilviaBO » 18/04/2020, 14:07

Buongiorno, ho qualche novità.
Ieri abbiamo saputo che una dipendente dell'impresa che fa le pulizie nella struttura in cui lavoro è risultata positiva. Da chiacchiere di corridoio (non ci hanno detto nulla di ufficiale, a parte l'esito del test), pare sia stata poco bene già a marzo, poi era tornata a lavorare i primi giorni di aprile, poi è rimasta di nuovo a casa e le hanno fatto il tampone. In sostanza, l'abbiamo saputo quando ormai erano passate due settimane dall'ultimo possibile contatto. E' vero che noi abbiamo pochissimi contatti diretti col personale delle pulizie, io non li vedo da due mesi e pensavo non venissero praticamente più, quindi abbiamo rischiato molto poco e probabilmente non sarebbe stato necessario quarantenarci. Però pare che anche i suoi colleghi, che invece hanno lavorato a stretto contatto, non sapessero nulla fino a pochi giorni fa. Capisco che non si possano avere certezze fino all'esito del tampone, ma dato che si sapeva che la collega aveva sintomi sospetti potevano almeno essere allertati e invitati a non andare al lavoro, per tutelare sia loro (e i loro conviventi, dato che se si sospetta di essere contagiati magari si sta più attenti anche in casa) sia gli altri.
Adesso il rischio è che qualche altro dipendente di quella ditta sia contagiato. Per noi il rischio dovrebbe comunque essere basso, perché al massimo abbiamo contatti indiretti tramite superfici che possono aver toccato o su cui possono aver tossito. Riprenderò le mie buone abitudini da procione lavatore, che avevo abbandonato da 2-3 settimane dato che gli uffici sono praticamente deserti, lavando e disinfettando maniglie, porte, rubinetti dei bagni e tavoli prima di iniziare a lavorare.
Comunque, mi pare che non ci si possa permettere di aspettare 3 settimane per fare il tampone a una persona che ha sintomi sospetti, e nel frattempo farla tornare al lavoro appena si sente un po' meglio. Sono errori che non si devono commettere.
Come qualcuno per fortuna comincia a dire, non è tanto importante quando si riapre, ma piuttosto come si riapre. Bisogna stare tutti attenti. A parità di tipo di attività produttiva, possono esserci imprese serie in cui si lavora in sicurezza e potrebbero aprire anche subito e imprese che fanno le cose alla carlona, che sarebbe meglio non riaprissero mai.
E meno gente gira nei luoghi di lavoro meglio è. Forse se per un po' ci arrangiassimo a fare le pulizie sarebbe meglio, piuttosto che ricorrere a ditte sui cui criteri di protezione del personale non abbiamo controllo.

Avatar utente
lorichi
Amministratore
Messaggi: 11313
Iscritto il: 06/06/2009, 17:07
Località: ROMA

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da lorichi » 19/04/2020, 12:05

TRANQUILLI SI SONO FATTI UNA LEGGE PER "IMMUNITA' PENALE E CIVILE"! COSI' CHIUNQUE HA FATTO UNA FRESCACCIA NON PAGA LE CONSEGUENZE.
NONOSTANTE SIANO STATE NOMINATE BEN 15 TASK FORCE NON SI CAPISCE NIENTE E NON CI SONO DUE CHE DICANO LA STESSA COSA.
Immagine

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
In ottemperanza alle Linee guida in tema di trattamento di dati personali per finalità di pubblicazione e diffusione nei siti web esclusivamente dedicati alla salute - 25 gennaio 2012
(Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2012)

AVVERTENZE DI RISCHIO:

• SI AVVERTONO gli utenti di valutare con la necessaria attenzione l'opportunità, nei propri interventi, di inserire, o meno, dati personali (compreso l'indirizzo e-mail), che possano rivelarne, anche indirettamente, l'identità (si pensi, ad esempio, al caso in cui in cui l'utente, nel testimoniare la propria esperienza o descrivere il proprio stato di salute, inserisca riferimenti a luoghi, persone, circostanze e contesti che consentano anche indirettamente di risalire alla sua identità);
• SI AVVERTONO gli utenti di valutare l'opportunità di pubblicare, o meno, foto o video che consentano di identificare o rendere identificabili persone e luoghi;
• SI AVVERTONO gli utente di prestare particolare attenzione alla possibilità di inserire, nei propri interventi (postati nei diversi spazi dedicati alla salute), dati che possano rivelare, anche indirettamente, l'identità di terzi, quali, ad esempio, altre persone accomunate all'autore del post dalla medesima patologia, esperienza umana o percorso medico;
• l'ambito di conoscibilità dei dati propri o altrui, immessi dall'utente nel proprio profilo personale, sono consultabili soltanto dagli iscritti al sito, tutto ciò che è scritto nei forums è invece consultabile da qualsiasi utente che acceda al sito stesso e tali dati pubblici sono reperibili mediante motore di ricerca interno
• i dati immessi dagli utenti nei forums sono indicizzabili e reperibili anche dai motori di ricerca generalisti (Google, Yahoo etc.);
• gli unici dati sensibili trattati sono gli indirizzi di posta elettronica indicati all'atto della propria iscrizione, gli amministratori del forum sono responsabili del loro trattamento viewtopic.php?f=103&t=291

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Nonnalory
Una cosa alla volta un giorno dopo l'altro
Sono nata cieca. A volte sono triste, ma poi penso ai ragazzi meno fortunati di me, quelli che mi prendono in giro. A loro è andata peggio. Sono nati senza cuore.
Cecilia Camellini (Campionessa olimpica alle paralimpiadi 2012)
A noi la malattia ci fa un baffo!
http://anoilamalattiacifaunbaffo.blogspot.com/


Tutto inizia nel 1975 con lombosciatalgia bilaterale e curata come tale, senza alcun risultato, per 12 anni. Nel 1987 diagnosi di Sacroileite alla quale nel 2007 si è aggiunta una Pancolite (infiammazione cronica dell'intestino), da metà dicembre 2007 diagnosi di spondiloartrite (ogni tanto cambia il nome della malattia, quello definitivo pare essere enteroartrite) farmaci: balzide per l'intestino, azatioprina, e, al bisogno, cortisone e indometacina per l'artrite. Ad aprile 2010 intervento di artroprotesi 4° dito mano dx.
Da novembre 2014 problemi di calo linfociti con conseguente sospensione di azatioprina. Da meta' marzo 2015 iniziato metotrexate che pero' ho dovuto sospendere dopo due mesi per sopraggiunti effetti collaterali. Nel 2015 diagnosi di gastrite cronica sempre causata dai problemi autoimmuni. Da novembre 2016 ripreso azatioprina e si e' aggiunta la psoriasi. A conti fatti la diagnosi attuale sembra essere artrite psorisiaca con infiammazione intestinale e gastrite tutto riconducibile ad autoimmunita'


Amicizia è la capacità di dare senza chiedere nulla.E' la spalla su cui piangere, è una mano che stringe la tua e ti consola.E' anche la capacità di ascoltare i silenzi, grazie per aver ascoltato i miei

Avatar utente
lorichi
Amministratore
Messaggi: 11313
Iscritto il: 06/06/2009, 17:07
Località: ROMA

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da lorichi » 20/04/2020, 9:30

BUONGIORNO, IERI SONO RIUSCITA A BLOCCARE LO SPORTELLO DEL FORNO! CERCAVO DI RIMETTERE IN FUNZIONE L'OROLOGIO PERCHE' ,DURANTE LA NOTTE, ERA SALTATA LA CORRENTE E L'OROLOGIO NON ERA PIU' ATTIVO.
IO SONO NOTA PER NON SAPER LEGGERE I LIBRETTI DI ISTRUZIONE, NON LI CAPISCO, MA, ONESTAMENTE, SUL QUEL LIBRETTO LE ISTRUZIONI NON ERANO MOLTO CHIARE. A FURIA DI SPINGERE BOTTONI SONO RIUSCITA A PROGRAMMARE LA "SICUREZZA BAMBINI" PER CUI LO SPORTELLO NON SI APRIVA E COMPARIVA SOLO LA SCRITTA "SAFE". CI HO FATTO A BOTTE TUTTO IL POMERIGGIO SENZA SUCCESSO. IERI SERA HO CHIESTO A MIO FIGLIO SE SUL SUO FORNO CI FOSSE UNA FUNZIONE SIMILE; LUI HA CERCATO ON LINE LE ISTRUZIONI DEL MIO FORNO E NEL GIRO DI 1 MINUTO MI HA DETTO COSA FARE PER SBLOCCARLO! IO GIA' STAVO A PENSARE A COME FAR VENIRE UN TECNICO, A QUANTE MASCHERINE AVREI DOVUTO INDOSSARE.....ANCHE QUESTI PICCOLI INCIDENTI SONO CONDIZIONATI DA QUESTA QUARANTENA.
PERO' QUESTO PERIODO MI DA ANCHE COSE BELLE. HO DUE NIPOTINI LEONARDO DI QUASI 8 ANNI E SARA DI 4,5. INUTILE DIRE CHE SONO FANTASTICI, SPECIALI, MERAVIGLIOSI ECC ECC , TUTTO QUELLO CHE OGNI NONNA DIREBBE DEI PROPRI NIPOTINI : Love : : Love : : Love : LEONARDO SI E' APPASSIONATO AGLI SCACCHI E GIOCA ON LINE CON DUE SUOI AMICI, DA SABATO GIOCA ON LINE ANCHE CON IL NONNO E QUESTO CI RIEMPIE DI GIOIA. NATURALMENTE IL NONNO E' POCO TECNOLOGICO PER CUI HA BISOGNO DI AIUTO PER COLLEGARSI CON LA PAGINA GIUSTA ED IO FACCIO DA TRAMITE CON MIO FIGLIO PER FARGLI INSERIRE L'INDIRIZZO GIUSTO SUL PC. SICCOME LEONARDO HA BATTUTO IL NONNO PER DUE VOLTE IERI SI SONO ANCHE TELEFONATI PER I COMPLIMENTI, SONO PICCOLISSIME COSE MA IN QUESTO PERIODO PER NOI SONO GRANDISSIMI REGALI.
MIA NUORA OGNI GIORNO MANDA VIDEO E FOTO, INSOMMA IN QUALCHE MODO SIAMO IN CONTATTO CONTINUO. SARA, DA PARTE SUA, E' UNA BIMBA SVEGLIA CHE AMA BALLARE E FA TUTTO QUELLO CHE FA IL FRATELLO. SE LUI FA I COMPITI (HA UNA MAESTRA BRAVISSIMA CHE FA LEZIONI ON LINE COLLEGANDOSI TUTTI I GIORNI) ANCHE LEI VUOLE FARE I COMPITI, E' ARRIVATA A FARE LE ADDIZIONI.... SI FA PREPARARE IL FOGLIO CON I NUMERI E LEI CONTANDO SULLE DITINA METTE IL RISULTATO GIUSTO. E' DURA NON POTERLI VEDERE E ABBRACCIARE MA SO CHE QUESTA ESPERIENZA SE PER NOI E' PESANTE PER LORO E' UNA GRANDE LEZIONE. STANNO IN CASA DA PIU' DI UN MESE, HANNO CAPITO LA SITUAZIONE NON FANNO STORIE E SONO DISCIPLINATI; CERTO MIO FIGLIO E MIA NUORA SONO STANCHISSIMI MA LORO SI SONO PERSONE FANTASTICHE, PERCHE' RIESCONO AD AVERE SEMPRE UN CLIMA SERENO, TENERE OCCUPATI I BAMBINI DEDICANDO LORO TANTO TEMPO E LAVORANDO. MIA NUORA FA IL PANE INSIEME AI BAMBINI E IERI A PRANZO C'ERA ANCHE LA SCARPETTA NEL SUGO COL PANE FATTO DA LORO! FANNO IN CASA I GHIACCIOLI AL LIMONE, LA SETTIMANA SCORSO HANNO CHIESTO ALLA MAMMA SE GLIELI FACEVA E LEI A MEZZANOTTE STAVA IN CUCINA A PREPARARLI, LA MATTINA LA COLAZIONE E' CON SOTTOFONDO DI MUSICA, DURANTE IL GIORNO HANNO UN MOMENTO IN CUI FANNO INSIEME ESERCIZIO FISICO....INSOMMA SONO UNA NONNA CONTENTA SPERO DI NON AVERVI ANNOIATO PERCHE' ORA C'E' ANCHE UNA PARTE COMICA CHE VI VOGLIO RACCONTARE.
MIO MARITO HA UNA GRANDE BIBLIOTECA SCIENTIFICA, MOLTISSIMI LIBRI DI MATEMATICA, FISICA E ANCHE STORIA E FILOSOFIA. MOLTI DI QUESTI LIBRI LI HA DA DECENNI E OGNI TANTO NE RILEGGE QUALCUNO, SPECIE QUANDO UN SUO AMICO LO CHIAMA E GLI PONE UN QUESITO SU CUI SI STANNO LAMBICCANDO IL CERVELLO DA QUALCHE ANNO.
IERI HA PASSATO LA GIORNATA A CERCARE UN LIBRO....LA SUA PARTE DI LIBRERIA (80% DELLA LIBRERIA DI CASA) E' DIVISA PER ARGOMENTI. HA PASSATO ORE A CERCARE UN LIBRO CHE NON E' RIUSCITO A TROVARE. I LIBRI NON SI PERDONO: O LI BUTTI O LI REGALI MA NON SI PERDONO E LUI NON BUTTEREBBE NE' REGALEREBBE UN LIBRO IMPORTANTE COME QUELLO CHE NON TROVAVA. STAMATTINA HA RICOMINCIATO A CERCARE E SICCOME NON E' LA PRIMA VOLTA CHE CAPITA GLI HO DETTO CHE AVREI CERCATO IO. LUI NON VOLEVA PERCHE', DICE, NON POTEVO SALIRE SULLA SCALA SENZA LA SUA PRESENZA....IO SO DE COCCIO E HO PRESO LA SCALA E SONO ANDATA A CERCARE.....IL LIBRO ERA ESATTAMENTE DOVE DOVEVA ESSERE E DOVE LUI L'HA CERCATO PER ORE. IL PROBLEMA E' CHE LUI NON CERCA; LE COSE CHE GLI INTERESSANO DOVREBBERO ESSERE TUTTE IN FILA MA NON ABBIAMO RIPIANI LUNGHI CENTINAIA DI METRI! NON LI HA NESSUNO!. FA SEMPRE COSI' OGNI VOLTA CHE CERCA UNA COSA APRE LO SPORTELLO O IL CASSETTO E SEMPLICEMENTE NON LA VEDE! NON MI ARRABBIO PIU', ANZI, SONO PERFIDA E LO PRENDO IN GIRO PERCHE' NON RIESCE MAI A TROVARE NULLA! ALMENO PERO' GLI HO FATTO TORNARE IL BUONUMORE PERCHE' FRA COVID E LIBRO PERSO IERI ERA ABBASTANZA IRREQUIETO. : Chessygrin : : Chessygrin :
BENE LA PUNTATA DI OGGI E' FINITA, ALLA PROSSIMA
Immagine

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
In ottemperanza alle Linee guida in tema di trattamento di dati personali per finalità di pubblicazione e diffusione nei siti web esclusivamente dedicati alla salute - 25 gennaio 2012
(Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2012)

AVVERTENZE DI RISCHIO:

• SI AVVERTONO gli utenti di valutare con la necessaria attenzione l'opportunità, nei propri interventi, di inserire, o meno, dati personali (compreso l'indirizzo e-mail), che possano rivelarne, anche indirettamente, l'identità (si pensi, ad esempio, al caso in cui in cui l'utente, nel testimoniare la propria esperienza o descrivere il proprio stato di salute, inserisca riferimenti a luoghi, persone, circostanze e contesti che consentano anche indirettamente di risalire alla sua identità);
• SI AVVERTONO gli utenti di valutare l'opportunità di pubblicare, o meno, foto o video che consentano di identificare o rendere identificabili persone e luoghi;
• SI AVVERTONO gli utente di prestare particolare attenzione alla possibilità di inserire, nei propri interventi (postati nei diversi spazi dedicati alla salute), dati che possano rivelare, anche indirettamente, l'identità di terzi, quali, ad esempio, altre persone accomunate all'autore del post dalla medesima patologia, esperienza umana o percorso medico;
• l'ambito di conoscibilità dei dati propri o altrui, immessi dall'utente nel proprio profilo personale, sono consultabili soltanto dagli iscritti al sito, tutto ciò che è scritto nei forums è invece consultabile da qualsiasi utente che acceda al sito stesso e tali dati pubblici sono reperibili mediante motore di ricerca interno
• i dati immessi dagli utenti nei forums sono indicizzabili e reperibili anche dai motori di ricerca generalisti (Google, Yahoo etc.);
• gli unici dati sensibili trattati sono gli indirizzi di posta elettronica indicati all'atto della propria iscrizione, gli amministratori del forum sono responsabili del loro trattamento viewtopic.php?f=103&t=291

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Nonnalory
Una cosa alla volta un giorno dopo l'altro
Sono nata cieca. A volte sono triste, ma poi penso ai ragazzi meno fortunati di me, quelli che mi prendono in giro. A loro è andata peggio. Sono nati senza cuore.
Cecilia Camellini (Campionessa olimpica alle paralimpiadi 2012)
A noi la malattia ci fa un baffo!
http://anoilamalattiacifaunbaffo.blogspot.com/


Tutto inizia nel 1975 con lombosciatalgia bilaterale e curata come tale, senza alcun risultato, per 12 anni. Nel 1987 diagnosi di Sacroileite alla quale nel 2007 si è aggiunta una Pancolite (infiammazione cronica dell'intestino), da metà dicembre 2007 diagnosi di spondiloartrite (ogni tanto cambia il nome della malattia, quello definitivo pare essere enteroartrite) farmaci: balzide per l'intestino, azatioprina, e, al bisogno, cortisone e indometacina per l'artrite. Ad aprile 2010 intervento di artroprotesi 4° dito mano dx.
Da novembre 2014 problemi di calo linfociti con conseguente sospensione di azatioprina. Da meta' marzo 2015 iniziato metotrexate che pero' ho dovuto sospendere dopo due mesi per sopraggiunti effetti collaterali. Nel 2015 diagnosi di gastrite cronica sempre causata dai problemi autoimmuni. Da novembre 2016 ripreso azatioprina e si e' aggiunta la psoriasi. A conti fatti la diagnosi attuale sembra essere artrite psorisiaca con infiammazione intestinale e gastrite tutto riconducibile ad autoimmunita'


Amicizia è la capacità di dare senza chiedere nulla.E' la spalla su cui piangere, è una mano che stringe la tua e ti consola.E' anche la capacità di ascoltare i silenzi, grazie per aver ascoltato i miei

Avatar utente
piccola
Messaggi: 617
Iscritto il: 28/01/2011, 17:25
Località: Bergamo

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da piccola » 20/04/2020, 11:40

Buongiorno amiche! È sempre un piacere leggervi!
Per quanto riguarda i tamponi per il covid io stenderei un velo pietoso... Il mio fidanzato lavora nella polizia locale, è costantemente a contatto con le persone e con i suoi colleghi. Più di metà dei suoi colleghi sono rimasti a casa ammalati con i sintomi del covid, chi per due settimane, chi per tre, chi per un mese. Tutti hanno avvisato i propri medici e a nessuno è stato fatto il tampone, tanto meno ai colleghi ancora "sani" che hanno continuato a lavorare e vedere gente. E siamo a Bergamo, voglio dire, l'ha capito tutta Italia cosa è successo qui, credo e spero. Anche se questi fatti mi fanno venire il dubbio, probabilmente non a tutti è così chiaro.
A parte questo Lori, i tuoi racconti mi fanno sempre sorridere, è bellissimo leggerti, traspare tutto l'amore per tuo figlio e la sua bella famiglia... Io mi sento ancora dal lato "figlia" quindi fatico a capire cosa si può provare ad essere una mamma e una nonna lontana dai propri cari... Certo anche a me mancano mamma, papà fratello e nonna, ma penso sia un po' diverso. Io e il mio fidanzato siamo nella fase in cui si progetta il futuro e molte delle mie attenzioni sono dedicate a questo... Adesso stiamo cercando una casa da comprare appena sarà possibile, ne abbiamo viste diverse e di un paio ci siamo proprio innamorati, l'unico problema è il mutuo 8)
Io spero di laurearmi entro un anno, poi avrò ancora alcuni esami da dare... Non appena avrò finito del tutto pensiamo a matrimonio e figli... Lo so che non si può e non si deve programmare tutto, ma intanto noi sogniamo, poi quel che sarà sarà. La data del matrimonio l'abbiamo già scelta, 23/06/2023 : Chessygrin :
A parte gli scherzi, lui sarebbe anche pronto a fare questi passi, ha anche 33 anni, un lavoro fisso e la sua stabilità. Io a 24 non mi sento minimamente pronta a prendermi cura di un piccolo essere umano o a fare la mogliettina 8) direi che per ora la convivenza va bene, anche per lui è giusto così e ritiene che io prima debba completare il mio percorso, poi penseremo al resto... E poi mi chiedo, ma ce la farei a star dietro ai bambini? E quando non sto bene? Che si fa? Lo so che tantissime ce l'hanno fatta, ma io sono sempre un po' pessimista : Hurted :
Vi mando un bacio
Ti aspetterò sempre, anche quando sarà assurdo sperare... (tratto dal libro più bello che mi abbiano mai fatto leggere a scuola... ormai è diventato il mio motto)

Artrite Reumatoide/Connettivite Indifferenziata diagnostica a Settembre 2006.
Attualmente in cura con: deltacortene, plaquenil, dibase, celebrex e humira.

SilviaBO
Messaggi: 44
Iscritto il: 29/07/2010, 10:17

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da SilviaBO » 23/04/2020, 13:47

Buongiorno.
Lori, mi sa che tuo marito mi somiglia, mi ritrovo in molte cose che racconti di lui (il parco, i libri, gli amici che chiamano con quesiti...). Quanto al non trovare cose che si hanno sotto il naso, penso capiti a tutti. Spesso serve l'aiuto di occhi altrui.
Il mio moroso ha la mania di mettere in ordine spostando tutto alla rinfusa in 5 minuti. E' una cosa che non sopporto, perché non si fa in tempo a notare dove va a finire ogni oggetto. Puntualmente, dopo non trova più niente e si arrabbia. E allora sono ricerche infinite... Non so quanti documenti importanti ha già perso. Li ritrova dopo mesi, quando ormai ha chiesto i duplicati, in luoghi assurdi. L'ultimo ritrovamento è stata una carta d'identità, che era finita per motivi ignoti dietro la caldaia.
Che belli i vostri progetti, Noemi. Un po' di paura è normale, ma leggo anche tanto entusiasmo nelle tue parole, sempre accompagnato dalla maturità che ti contraddistingue.
Qui per ora tutto ok. Non vedo l'ora che sia il 4 maggio, sperando mi lascino andare nel mio parco preferito. Temo sarà pieno di zecche: senza l'uomo, qui i cinghiali si sono impadroniti di tutto, e portano con loro i parassiti. Pazienza, sono abituata a stare attenta (certe malattie veicolate dalle zecche sono anche più pericolose del Covid, non si può mai abbassare la guardia).

Avatar utente
lorichi
Amministratore
Messaggi: 11313
Iscritto il: 06/06/2009, 17:07
Località: ROMA

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da lorichi » 29/04/2020, 13:42

QUALCHE GIORNO FA ABBIAMO SPEDITO UN PACCHETTO A MILANO PER I BIMBI. HO PREPARATO UNA BUSTA CON I LORO NOMI ANZICHE' QUELLO DEI GENITORI. DENTRO C'ERANO ALCUNI LIBRI E DUE MAGLIETTE... PER LEI FROZEN PER LUI CAPITAN AMERICA.
VORREI FARVI VEDERE IL VIDEO CHE MI HANNO MANDATO MA NON LO POSSO FARE. ERANO TUTTI E DUE IN PIEDI, LEI CON ATTEGGIAMENTO RECITATIVO, IN CORO CI HANNO DETTO "GRAZIE NONNI PER QUESTE BELLE MAGLIETTE E PER I LIBRI" LEI HA AGGIUNTO "LIBRI BELLISSIMI CHE NON HO MAI AVUTO IN VITA MIA" (HANNO CASA PIENA DI LIBRI) E LUI "GRAZIE CON QUESTO LIBRO POSSIAMO FARE TANTI ESPERIMENTI E CI DIVERTIREMO" (ERA UN LIBRO PER FARE ESPERIMENTI IN CASA ADATTO ALLA SUA ETA') E POI CI HANNO MANDATO TANTI BACI CON LO SCHIOCCO. : Love : : Love : : Love : : Love :
NON RISENTONO PER ORA DELLA CLAUSURA, FANNO TANTE COSE ..LEONARDO FA PERSINO LEZIONE DI PIANOFORTE ON LINE, MIO FIGLIO METTE IL TELEFONO CHE RIPRENDE LE MANI E DALL'ALTRA PARTE DELLA LINEA C'E' L'INSEGNANTE CHE VEDE E ASCOLTA; E' INTENZIONATA A FARGLI FARE IL SAGGIO DI FINE ANNO ON LINE. LUI LA ADORA E SI E' MOLTO APPASSIONATO AL PIANO. SPERIAMO CHE POSSA ANCHE TORNARE PRESTO AL CORSO DI ARRAMPICATA MA MI SA CHE CI VORRA' ANCORA TEMPO. IERI, MENTRE LEONARDO ERA IMPEGNATO A FARE I COMPITI, SARA HA STESO UNA COPERTA A TERRA SI E' VESTITA DA ESTATE, HA PRESO GLI OCCHIALI DA SOLE POI SI E' SDRAIATA FACENDO FINTA DI STARE AL MARE ED HA "LETTO" IL LIBRO DEGLI UNICORNI ALLA SUA ZEBRA DI PELUCHE.....QUANDO HO VISTO GLI OCCHIALI DA SOLE MI SONO MESSA A RIDERE DA SOLA COME UNA SCEMA....
OGGI SUPERMERCATO SEMPRE NEL SOLITO AUCHAN DOVE NON CI SONO FILE NE' TRAFFICO INTERNO. DOMANI SAREBBE IMPENSABILE ANDARE A COMPRARE ANCHE SOLO IL PANE, COL 1 MAGGIO SI SCATENERANNO TUTTI. PER ORA FINE DELLA PUNTATA, VI ABBRACCIO.
Immagine

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
In ottemperanza alle Linee guida in tema di trattamento di dati personali per finalità di pubblicazione e diffusione nei siti web esclusivamente dedicati alla salute - 25 gennaio 2012
(Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2012)

AVVERTENZE DI RISCHIO:

• SI AVVERTONO gli utenti di valutare con la necessaria attenzione l'opportunità, nei propri interventi, di inserire, o meno, dati personali (compreso l'indirizzo e-mail), che possano rivelarne, anche indirettamente, l'identità (si pensi, ad esempio, al caso in cui in cui l'utente, nel testimoniare la propria esperienza o descrivere il proprio stato di salute, inserisca riferimenti a luoghi, persone, circostanze e contesti che consentano anche indirettamente di risalire alla sua identità);
• SI AVVERTONO gli utenti di valutare l'opportunità di pubblicare, o meno, foto o video che consentano di identificare o rendere identificabili persone e luoghi;
• SI AVVERTONO gli utente di prestare particolare attenzione alla possibilità di inserire, nei propri interventi (postati nei diversi spazi dedicati alla salute), dati che possano rivelare, anche indirettamente, l'identità di terzi, quali, ad esempio, altre persone accomunate all'autore del post dalla medesima patologia, esperienza umana o percorso medico;
• l'ambito di conoscibilità dei dati propri o altrui, immessi dall'utente nel proprio profilo personale, sono consultabili soltanto dagli iscritti al sito, tutto ciò che è scritto nei forums è invece consultabile da qualsiasi utente che acceda al sito stesso e tali dati pubblici sono reperibili mediante motore di ricerca interno
• i dati immessi dagli utenti nei forums sono indicizzabili e reperibili anche dai motori di ricerca generalisti (Google, Yahoo etc.);
• gli unici dati sensibili trattati sono gli indirizzi di posta elettronica indicati all'atto della propria iscrizione, gli amministratori del forum sono responsabili del loro trattamento viewtopic.php?f=103&t=291

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Nonnalory
Una cosa alla volta un giorno dopo l'altro
Sono nata cieca. A volte sono triste, ma poi penso ai ragazzi meno fortunati di me, quelli che mi prendono in giro. A loro è andata peggio. Sono nati senza cuore.
Cecilia Camellini (Campionessa olimpica alle paralimpiadi 2012)
A noi la malattia ci fa un baffo!
http://anoilamalattiacifaunbaffo.blogspot.com/


Tutto inizia nel 1975 con lombosciatalgia bilaterale e curata come tale, senza alcun risultato, per 12 anni. Nel 1987 diagnosi di Sacroileite alla quale nel 2007 si è aggiunta una Pancolite (infiammazione cronica dell'intestino), da metà dicembre 2007 diagnosi di spondiloartrite (ogni tanto cambia il nome della malattia, quello definitivo pare essere enteroartrite) farmaci: balzide per l'intestino, azatioprina, e, al bisogno, cortisone e indometacina per l'artrite. Ad aprile 2010 intervento di artroprotesi 4° dito mano dx.
Da novembre 2014 problemi di calo linfociti con conseguente sospensione di azatioprina. Da meta' marzo 2015 iniziato metotrexate che pero' ho dovuto sospendere dopo due mesi per sopraggiunti effetti collaterali. Nel 2015 diagnosi di gastrite cronica sempre causata dai problemi autoimmuni. Da novembre 2016 ripreso azatioprina e si e' aggiunta la psoriasi. A conti fatti la diagnosi attuale sembra essere artrite psorisiaca con infiammazione intestinale e gastrite tutto riconducibile ad autoimmunita'


Amicizia è la capacità di dare senza chiedere nulla.E' la spalla su cui piangere, è una mano che stringe la tua e ti consola.E' anche la capacità di ascoltare i silenzi, grazie per aver ascoltato i miei

Avatar utente
piccola
Messaggi: 617
Iscritto il: 28/01/2011, 17:25
Località: Bergamo

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da piccola » 30/04/2020, 13:46

Buongiorno amiche! Come state?
Lori leggo sempre con piacere dei tuoi nipotini e mi fanno pensare ai miei bimbi del minibasket... Mi piacerebbe tanto tornare in palestra con loro : Love :
Io sono contenta che finalmente potrò tornare a salutare la mia famiglia, ovviamente con le dovute precauzioni, non vorrei mai mettere a rischio la mia salute e la loro ovviamente. Da una parte sono molto felice, dall'altra sto realizzando che per la prima volta tornerò a casa ma solo per salutare, per poi tornare a quella che è la mia nuova casa e la mia nuova famiglia... Sono convinta di quello che sto facendo, però è un'emozione strana e provo molta nostalgia e malinconia all'idea che quella che per tutta la mia vita è stata la mia casa non sarà più il posto in cui tornerò ogni giorno... Ma si diventa grandi prima o poi, no? ;) sto cercando di autoconvincermi : Chessygrin :
Ti aspetterò sempre, anche quando sarà assurdo sperare... (tratto dal libro più bello che mi abbiano mai fatto leggere a scuola... ormai è diventato il mio motto)

Artrite Reumatoide/Connettivite Indifferenziata diagnostica a Settembre 2006.
Attualmente in cura con: deltacortene, plaquenil, dibase, celebrex e humira.

Avatar utente
lorichi
Amministratore
Messaggi: 11313
Iscritto il: 06/06/2009, 17:07
Località: ROMA

Re: DIARIO DELLO TSUNAMI COVID19

Messaggio da lorichi » 01/05/2020, 21:19

CERTO CHE STAI DIVENTANDO GRANDE. RICORDO CHE QUANDO MI SONO SPOSATA SIAMO ANDATI IN VIAGGIO DI NOZZE A PARIGI, CITTA' MERAVIGLIOSA, IO POI AL MASSIMO ERO ANDATA DAI PARENTI IN VENETO....UN GIORNO CON MIO MARITO CI SIAMO SEDUTI SU UNA PANCHINA E.....SONO SCOPPIATA A PIANGERE. LUI NON SAPEVA PIU' CHE FARE E VOLEVA TORNARE IN ITALIA......NOSTALGIA DI CASA, PAURA PER UNA VITA TUTTA NUOVA CON UNA PERSONA TUTTA DA CONOSCERE (SIAMO STATI FIDANZATI PER 11 MESI E MEZZO!!!!)......E' STATO UN ATTIMO POI E' PASSATO.................NON PREOCCUPARTI LA TUA FAMIGLIA CI SARA' SEMPRE E TI ACCOGLIERA' SEMPRE A BRACCIA APERTE ....LA FAMIGLIA E' IL PORTO DAL QUALE SEI PARTITA E NEI PORTI, SI SA, LE NAVI PARTONO E ARRIVANO............... : Love : : Love : : Love : : Love :
Immagine

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
In ottemperanza alle Linee guida in tema di trattamento di dati personali per finalità di pubblicazione e diffusione nei siti web esclusivamente dedicati alla salute - 25 gennaio 2012
(Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2012)

AVVERTENZE DI RISCHIO:

• SI AVVERTONO gli utenti di valutare con la necessaria attenzione l'opportunità, nei propri interventi, di inserire, o meno, dati personali (compreso l'indirizzo e-mail), che possano rivelarne, anche indirettamente, l'identità (si pensi, ad esempio, al caso in cui in cui l'utente, nel testimoniare la propria esperienza o descrivere il proprio stato di salute, inserisca riferimenti a luoghi, persone, circostanze e contesti che consentano anche indirettamente di risalire alla sua identità);
• SI AVVERTONO gli utenti di valutare l'opportunità di pubblicare, o meno, foto o video che consentano di identificare o rendere identificabili persone e luoghi;
• SI AVVERTONO gli utente di prestare particolare attenzione alla possibilità di inserire, nei propri interventi (postati nei diversi spazi dedicati alla salute), dati che possano rivelare, anche indirettamente, l'identità di terzi, quali, ad esempio, altre persone accomunate all'autore del post dalla medesima patologia, esperienza umana o percorso medico;
• l'ambito di conoscibilità dei dati propri o altrui, immessi dall'utente nel proprio profilo personale, sono consultabili soltanto dagli iscritti al sito, tutto ciò che è scritto nei forums è invece consultabile da qualsiasi utente che acceda al sito stesso e tali dati pubblici sono reperibili mediante motore di ricerca interno
• i dati immessi dagli utenti nei forums sono indicizzabili e reperibili anche dai motori di ricerca generalisti (Google, Yahoo etc.);
• gli unici dati sensibili trattati sono gli indirizzi di posta elettronica indicati all'atto della propria iscrizione, gli amministratori del forum sono responsabili del loro trattamento viewtopic.php?f=103&t=291

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Nonnalory
Una cosa alla volta un giorno dopo l'altro
Sono nata cieca. A volte sono triste, ma poi penso ai ragazzi meno fortunati di me, quelli che mi prendono in giro. A loro è andata peggio. Sono nati senza cuore.
Cecilia Camellini (Campionessa olimpica alle paralimpiadi 2012)
A noi la malattia ci fa un baffo!
http://anoilamalattiacifaunbaffo.blogspot.com/


Tutto inizia nel 1975 con lombosciatalgia bilaterale e curata come tale, senza alcun risultato, per 12 anni. Nel 1987 diagnosi di Sacroileite alla quale nel 2007 si è aggiunta una Pancolite (infiammazione cronica dell'intestino), da metà dicembre 2007 diagnosi di spondiloartrite (ogni tanto cambia il nome della malattia, quello definitivo pare essere enteroartrite) farmaci: balzide per l'intestino, azatioprina, e, al bisogno, cortisone e indometacina per l'artrite. Ad aprile 2010 intervento di artroprotesi 4° dito mano dx.
Da novembre 2014 problemi di calo linfociti con conseguente sospensione di azatioprina. Da meta' marzo 2015 iniziato metotrexate che pero' ho dovuto sospendere dopo due mesi per sopraggiunti effetti collaterali. Nel 2015 diagnosi di gastrite cronica sempre causata dai problemi autoimmuni. Da novembre 2016 ripreso azatioprina e si e' aggiunta la psoriasi. A conti fatti la diagnosi attuale sembra essere artrite psorisiaca con infiammazione intestinale e gastrite tutto riconducibile ad autoimmunita'


Amicizia è la capacità di dare senza chiedere nulla.E' la spalla su cui piangere, è una mano che stringe la tua e ti consola.E' anche la capacità di ascoltare i silenzi, grazie per aver ascoltato i miei

Rispondi

Torna a “RIFLESSIONI VARIE”